La struttura

La struttura del mio studio di riabilitazione è accogliente e confortevole. E’ dotata di materiale specifico e di personale altamente qualificato

LO SPAZIO DELLA STANZA DI PSICOMOTRICITÀ

Lo spazio della stanza di terapia psicomotoria è uno spazio “pensato dall' adulto per il bambino”, ed è il primo grande segnale di attenzione al suo desiderio.

Analizziamo ora più da vicino gli spazi di una seduta di psicomotricità.

LO SPAZIO DEL GIOCO SENSO-MOTORIO. E’ predisposto per consentire al bambino di esprimersi in azioni globali come arrampicarsi, salire, tuffarsi, scivolare, cadere, scalare… e tutte quelle attività che comportano sollecitazioni sensoriali forti di equilibrio e disequilibrio e l’uso emozionante di tutte le possibilità dinamiche che la maturazione funzionale mette a disposizione del bambino. Queste attività, svolte in un clima sereno di sicurezza materiale ed affettiva di gioco e di piacere, garantito dallo psicomotricista, favoriranno l’integrazione di un’identità corporea positiva, base della coscienza di sé.

LO SPAZIO TONICO-FUSIONALE. E’ uno spazio morbido e tranquillo in cui riposarsi o fare, con l’aiuto dell’adulto e del materiale, giochi rilassanti di dondolio, disequilibrio, cullamento, rotolamento in un ritmo lento, dolce e ondulare.

LO SPAZIO DEL GIOCO SIMBOLICO. E’ attrezzato volutamente con materiale poco strutturato, prestandosi così a molteplici utilizzi, per permettere al bambino di mettere in moto liberamente le sue nascenti competenze simboliche e la sua creatività. Vengono messi a disposizione infatti: grandi cuscini di gommapiuma che possono essere assemblati per costruire case, strade, torri, castelli, gallerie tane…; grandi tessuti colorati da utilizzare come tende o tetti per le costruzioni, o ancora fungere da mezzi di trasporto; tessuti più piccoli e foulards per travestirsi.

Lo spazio della rappresentazione. Rappresenta l’ultima parte della seduta e si propone di lasciare i giochi corporei e di rielaborare l’esperienza appena vissuta a livello rappresentativo, usando liberamente carta, pennarelli, tempere, colori, forbici, pasta da modellare e legnetti per le costruzioni.